• Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

@ 2016 IMPERTINENTE FESTIVAL. | Powered by MarcellaSantomassimo

 

GIOVANI E MAESTRI.

AUTORITRATTI E NUOVE VISIONI

DAL PIANETA TEATRO DI FIGURA

In collaborazione con il Corso di formazione di teatro

di figura Animateria e con l’Università di Parma

27 MARZO - TEATRO AL PARCO

ORE 11.30 (replica 28 marzo alle 17, Castello dei Burattini)

IO DI MESTIERE FACCIO IL BURATTINAIO

Video-omaggio all’arte burattinesca

di Mario Bianchi e Andrea Bernasconi

Io di mestiere faccio il burattinaio di Mario Bianchi e Andrea Bernasconi è un video omaggio dedicato a chi, praticando questo nobile mestiere, dà pregio e continità a un 'arte senza tempo.

Attraverso interviste a 12 burattinai in un viaggio denso di emozioni, dal Piemonte alla Sardegna, il vercellese Eliseo Bruno Niemen con il suo Gianduia, erede della prestigiosa famiglia di burattinai ambulanti, il varesino Walter Broggini, il bergamasco Daniele Cortesi e il suo Gioppino, i veneti Gigio Brunello e Paolo Paparotto, il maestro bolognese Romano Danielli, i romagnoli Andrea e Mauro Monticelli del Teatro del Drago, il toscano Enrico Spinelli dei Pupi di Stac, erede di Carlo Staccioli e Laura Poli, i napoletani Brunello Leone con la sua allieva Irene Vecchia, Gaspare Nasuto con i suoi Pulcinella, i sardi Donatella Pau e Tonino Murru della compagnia Is Mascareddas, Patrizio Dall’Argine, che con il suo Teatro Medico Ipnotico mette in scena testi classici, il giovanissimo Mattia Zecchi, hanno narrato, ciascuno a loro modo, le difficoltà, l'amore, la passione, per il loro strano e misterioso mestiere: far diventare vivo quello che sembra morto. Alla fine ne è venuto fuori la riconsegna a tutti di un mondo meraviglioso che va conservato e tramandato, un modo di fare arte popolare che non ha nulla da invidiare per valore e profondità alle altre arti.

Dopo le proiezioni Mario Bianchi incontra il pubblico.

ORE 14.30 

PROGETTO CANTIERE - GLI STUDI

Impertinente presenta gli studi di quattro nuove produzioni di Andrei Balan, Chronos3, Gal Orsolya, Silvia Torri, che debutteranno in forma completa alla XXVI edizione del Festival Incanti. Le quattro proposte sono state selezionate dal Progetto Cantiere, un percorso di accompagnamento alla produzione per giovani artisti e compagnie di teatro di figura promosso in partenariato da sette festival.

ORE 18

MIRACOLI. IL RACCONTO DI UN BURATTINAIO

Gigio Brunello presenta in forma di spettacolo il suo libro Tragedie e commedie per tavoli e baracche, che racchiude dieci copioni della sua produzione drammaturgica. I testi raccolti nel libro sono frutto di un lavoro teatrale portato avanti insieme al regista e attore Gyula Molnàr.

Nelle trame del teatro di Gigio Brunello l’elemento religioso occupa un posto centrale, sia quando è utilizzato letteralmente come miracolo ad opera di un santo (Santi e Briganti, Il miracolo della mula, Nasi fini, Viaggio sentimentale di un pacco, Circumvesuviana) sia quando appare sotto forma di meccanismo manovrato dal burattinaio stesso, il deus ex machina che dà il soffio della vita alle cose inanimate (Vite senza fine, La grande guerra del sipario).

In Beati i perseguitati, dialogo di Gesù e Pinocchio incarcerati, il tema del miracolo è affrontato frontalmente dai protagonisti della piece. Gesù, che in materia se ne intende, fa notare a Pinocchio che immancabilmente tutti i miracoli finiscono per scontentare qualcuno. In effetti se le richieste di grazia che bruciano nei ceri accesi dei santuari si realizzassero tutte su una volta, ci sarebbe un ingorgo di vittime e scontenti.

Interviene Francesca Di Fazio.

30 MARZO ORE 17

CASTELLO DEI BURATTINI

CERCARE UNA TRADIZIONE

Is Mascareddas e la fondazione di un teatro di figura sardo

Heading 1

Is Mascareddas, tra le maggiori compagnie italiane di teatro di figura, promotrice di festival e progetti di rilievo, incontra il pubblico e racconta la propria storia e la propria poetica.

 

Conduce Alfonso Cipolla, studioso di teatro di figura.